Parigi 2016: debutta Kia Rio

kia-rio-2017

Parigi 2016: debutta Kia Rio

Ha debuttato debutta in anteprima mondiale al Salone di Parigi 2016, la Nuova Kia Rio versione 2017.

Lo stile rimane inconfondibile, i piccoli interventi sostanziali hanno riguardato il design esterno ma anche e soprattutto gli interni. La plancia ha un nuovo layout con il servizio infotainment con display a sbalzo, proposto in una versione d'”ingresso” da 5 pollici di diagonale e nella specifica, optional, da 7 pollici con navigatore integrato.

Uno snellimento quello della plancia che vede ridursi il numero di pulsanti e comandi, all’interno di un nuovo abitacolo con interni in tessuto o ecopelle nei colori nero o grigio. Cambiano anche le dimensioni: leggermente più grande del modello che andrà a rimpiazzare: cresce di 17 mm in larghezza e 15 mm in lunghezza, arrivando quindi a quota 406 cm e un incremento del passo di 10 millimetri, fino a 2 metri e 58 centimetri complessivi.

Sotto il cofano di Kia Rio 2017 ci sarà spazio per tutta una serie di nuove motorizzazioni che spazieranno dall’interessante 3 cilindri turbo da 1 litro, e il T-GDI, lanciato in casa Kia con il restyling della Cee’d e che sarà offerto in due varianti di potenza da 100 e 120 cavalli. Il turbodiesel 1.4 litri, che sarà declinato in versione 70 e 90 cavalli con sistema start&stop (come per le versioni a benzina). Altre due unità motrici completano l’offerta, due benzina aspirati, da 1.2 e 1.4 litri, rispettivamente con 85 cavalli (122 Nm) e 90 cavalli (132 Nm) che daranno due diverse possibilità di scelta legate alla trasmissione: 5 marce manuale su Kia Rio 1.2 e 1.0 T-GDI 100 cavalli, 6 marce su Rio 1.4, 1.0 turbo 120 cavalli e i due turbodiesel.

Il lancio di Rio sul mercato è previsto nel corso del primo quadrimestre 2017 con una prima per il segmento delle utilitarie: le frenata automatica d’emergenza con rilevamento dei pedoni, che fa affidamento su un radar ad ampio raggio per monitorare l’ambiente intorno al veicolo. L’obiettivo dichiarato da Kia è quello di puntare all’ottenimento delle 5 stelle nei test EuroNCAP.

Image Credit: carmagazine.co.uk